EVENTI

Reggia di Caserta: sabato 27 aperta al pubblico la zona dei sottotetti

Appartamenti e sottotetti aperti per la Giornata della Memoria alla Reggia di Caserta

Il 27 gennaio si celebra la Giornata della Memoria, in ricordo di tutte le vittime dell’Olocausto. Molte le iniziative organizzate nelle varie città, tra cui Caserta. Nella Reggia, in particolare, verrà aperta al pubblico una sezione del palazzo non inclusa nel normale percorso di visita: i sottotetti e gli ex alloggi militari.

Il programma per la Giornata della Memoria

Sabato prossimo i visitatori della Reggia di Caserta potranno ammirare alcuni luoghi solitamente inaccessibili al pubblico. Stiamo parlando delle stanze dell’ultimo piano della reale residenza borbonica, che in passato hanno ospitato anche le truppe impegnate nella Seconda Guerra Mondiale.
Le modalità di accesso sono semplici: con il biglietto ordinario per gli appartamenti, sarà possibile prenotare una visita che ci condurrà tra i sottotetti e le numerose stanze site all’ultimo piano. Il tutto è stato organizzato con la collaborazione del Liceo Cortese di Maddaloni, nell’ambito del progetto di alternanza scuola-lavoro denominato Ambasciatori della Reggia. Alcuni studenti si presteranno come guida turistica lungo il percorso aperto dalle 10 alle 17:30. Un’opportunità unica per scoprire una sezione del palazzo a molti sconosciuta.

La Reggia di Caserta aperta nella Giornata della Memoria

Con il biglietto per gli appartamenti, sarà inclusa una visita nella sezione dei sottotetti – Foto di Amergin

Il passaggio delle truppe nella Reggia di Caserta

Come vi abbiamo già accennato tempo fa, la Reggia di Caserta visse in prima persona alcuni passaggi chiave della Seconda Guerra Mondiale in Italia. Fu infatti soggetta (involontariamente) di alcuni bombardamenti che distrussero in parte la bellissima Cappella Palatina. Dopo la liberazione, gli alleati si trasferirono nel palazzo, utilizzandolo come centro di comando per coordinare le truppe impegnate nel Centro Sud. Da qui gli ufficiali impartivano ordini e prendevano decisioni di ogni genere. I soldati, invece, occuparono gli alloggi dell’Accademia della Guardia di Finanza, realizzati all’interno del complesso nel 1922 dopo il passaggio di proprietà dalla Casa Savoia al Demanio.
Numerose sono le testimonianze lasciate dalle truppe che hanno impegnato la Reggia il secolo scorso: raccolte di disegni, iscrizioni, fogli di giornale e vari oggetti di uso quotidiano. Tutto questo materiale inedito sarà possibile ammirarlo sabato, durante la Giornata della Memoria.

Per info e prenotazioni: 0823 27 74 06

Foto di copertina di Massimo Frasson

Gabriele Roberti

Autore: Gabriele Roberti

Affascinato da sempre dal Lato Oscuro della Forza, abbandona in tenera età l’idea di diventare un Sith. Da quel momento ha iniziato a dedicarsi ad altro: gli studi, il lavoro, le ragazze e i tornei a Fifa. Dopo la laurea in lettere ha iniziato a scrivere senza sosta, arrivando a vedersi pubblicato su vari siti e blog come italiani.it.
Sogna un viaggio in estremo oriente, e di provare almeno una volta tutte le cucine del pianeta. In attesa ovviamente di una chiamata da Lord Fener…

Reggia di Caserta: sabato 27 aperta al pubblico la zona dei sottotetti ultima modifica: 2018-01-24T17:30:28+00:00 da Gabriele Roberti

Commenti

commenti

To Top