CURIOSITÀ STORIE CASERTANE

l’Alga spirulina: la sfida di Alvignano

Pastiglie E Polvere Di Spirulina

Il benessere fisico e psicologico parte da dentro, è cosa nota. Diverse pubblicità lo affermano con sicurezza, e anche noi siamo certi che una sana alimentazione e un corretto stile di vita possano davvero fare la differenza. Il cibo è un piacere, ma anche prestare attenzione alla salute lo è. Oltre ai benefici della dieta mediterranea, tuttavia, esiste un particolare prodotto che può giovare al corpo e alla mente: l’Alga Spirulina, oggi coltivata anche…ad Alvignano!

L’alga spirulina: un aiuto dalla natura

Madre Natura ci ha fatto dono di moltissimi rimedi e metodi per poter condurre una vita equilibrata e felice. Basta leggere ed informarsi per riuscire a scoprire quali prodotti facciano al caso nostro. Uno di questi è l’Alga, cosidetta, spirulina. Le proprietà prodigiose di questo vegetale sono note dai tempi più remoti. Pensate, gli Aztechi la impiegavano come alimento primario, così come anche altri popoli dell’America Centrale. Inizialmente l’Alga spirulina veniva raccolta nel lago di Texcoco, dopodiché veniva venduta sotto forma di torta. Questo si evince dalla descrizione fornita dai soldati di Hernán Cortés, celeberrimo condottiero ispanico. Il nome che gli antichi precolombiani davano a questo nutrimento era tecuitlatl. l’Alga spirulina crebbe beata nel bacino fin quando non accorsero i ricercatori francesi a farne razzia, verso gli anni ’60.

Alga Spirulina Al Microscopio

l’Alga spirulina vista al microscopio

Il lago fu così privato della sua alga, anche perché la zona stava attraversando un periodo di sviluppo urbano e commerciale che aveva messo a dura prova le aree naturali. Solo dieci anni dopo, negli anni Settanta, nacque il primo vero impianto per la produzione ad ampio raggio dell’Alga spirulina. Se ne occupò allora la Sosa Texcoco, una fiorente società messicana che gestiva diverse miniere alcaline. L’Alga spirulina però, grazie alle sue proprietà, venne prodotta anche in Ciad, dove veniva raccolta da stagni e acquitrini. Entrando nello specifico, il suo nome ufficiale è Arthrospira platensis, e appartiene alla classe dei Cyanobacteria. È reperibile in forma grezza in posti con caldi acque fortemente alcaline, e in alcuni casi viene utilizzata per integrare rapidamente quante più proteine possibile. È proprio dalla Arthrospira che si ottiene la spirulina, la quale può essere assunta (solo sotto consiglio medico) in diverse forme (compresse, spaghetti, ecc.).

L’Alga spirulina sbarca ad Alvignano!

Si sa, il nostro territorio può fare sfoggio di numerose eccellenze, sebbene possieda come tutti qualche criticità. Muoversi in contesti nuovi ed inesplorati può spaventare, ma è proprio il gusto di migliorarsi e superare le difficoltà che può spingere i giovani (e i meno giovani, perché no) a mettersi in gioco. Siamo chiamati a combattere per i nostri obiettivi, a maggior ragione se questi possono risollevare le sorti della cittadina in cui viviamo. In questo panorama talvolta ostile, si sono distinti dei cittadini di Alvignano. Determinati a raggiungere uno scopo comune, i ragazzi della Biospira srl hanno creduto di poter cambiare le cose, partendo proprio dal loro paese d’origine. Con la produzione della fantastica Alga spirulina, Alvignano si è fatta portavoce di un nuovo modo di concepire l’agricoltura e il commercio, volto alla sperimentazione e al gioco di squadra.

Alga Spirulina In Polvere

Arthrospira platensis in polvere

Produrre e distribuire un prodotto come questo, in una realtà troppo spesso bistrattata e posta in secondo piano, rappresenta un messaggio forte e coraggioso. La provincia di Caserta, in questo caso quella di Alvignano, deve rappresentare un barlume di speranza per chi, come questi giovani imprenditori, desidera perseguire uno scopo intriso di buone intenzioni, a favore della riqualificazione del territorio. L’Alga spirulina è stata l’oggetto di questa piccola ma importante rivoluzione, che può renderci decisamente fieri di una produzione così ragguardevole nell’hinterland casertano. In un mercato europeo sempre più competitivo, è fondamentale rimanere concentrati su progetti innovativi, che siano d’ispirazione anche per chi non crede che queste realtà siano possibili. Presto avremo panini e snack di Alga spirulina? Potremo assaggiare cibi gustosi ricchi di proteine, ma poverissimi di grassi? Non lo sappiamo, ma ci piace credere che quando si osa sognare… non si sbaglia mai!

 

Marcella Calascibetta

Autore: Marcella Calascibetta

Scrivo dall’età di sedici anni, e (per fortuna) non ho mai smesso. Sono laureata con orgoglio alla Federico II di Napoli, città che amo e che mi diede i natali. Con mia grande gioia, ho avuto la possibilità di veder pubblicato il mio primo romanzo, dopo tanti anni che era rimasto segregato in un cassetto. Una frase che mi rispecchia? I sogni migliori si fanno da svegli!

l’Alga spirulina: la sfida di Alvignano ultima modifica: 2019-06-03T14:12:11+02:00 da Marcella Calascibetta

Commenti

To Top