ARTE

Il bagno di Maria Carolina: una piscina nel cuore del Belvedere

veduta della piscina

Qualche settimana fa vi avevamo parlato di uno degli appartamenti della Reggia di Caserta: il bagno della regina borbonica. Un ambiente suggestivo dal punto di vista artistico e al quale sono associati aneddoti interessanti. Ebbene, forse pochi sanno che c’è un altro appartamento cui la sovrana era piuttosto affezionata. Si tratta di una sala da bagno situata in una location cui il re Ferdinando IV teneva molto: San Leucio. Abbiamo quindi voluto scoprire qualcosa di più su questa stanza e, soprattutto, ci siamo interrogati sul perché Maria Carolina d’Asburgo amasse trascorrere lì il proprio tempo. Speriamo così di solleticare e al contempo soddisfare anche la vostra curiosità.

Il bagno di Maria Carolina a San Leucio

Il bagno di Maria Carolina si trova al secondo piano dell’edificio del Belvedere di San Leucio ed è una vera e propria «sala con piscina» profonda vari metri. La sala ricorda un’antica terma romana e fu realizzata trasformando gli ambienti di servizio collocati tra l’edificio principale e l’opificio. La stanza ospita una vasca ovale in pietra di Mondragone, arricchita da decorazioni realizzate con la tecnica dell’encausto dal pittore tedesco Philipp Hackert.

Il bagno di Maria Carolina

Le figure allegoriche dipinte sullo fondo azzurro suddiviso in riquadri ricalcano lo stile pompeiano diffuso all’epoca. Tali dipinti, però, sono stati in parte intaccati dalla muffa dovuta alla vicinanza delle falde della collina adiacente, che ha lasciato varie tracce sulle pareti. Inoltre, la vasca è rimasta per molto tempo nascosta sotto un pavimento. Soltanto nel 1979, per un caso del tutto fortuito, alcuni giovani leuciani riuscirono a trovarla e a riportarla alla luce.

Immersa nel tepore della piscina

Studi hanno appurato che la piscina del San Leucio veniva riscaldata grazie ad un camino posto sotto di essa. Questo sistema permetteva al marmo di scaldarsi e di intiepidire, lentamente, l’acqua della vasca. È facile immaginare quanto la regina amasse trascorrere parte delle sue giornate a rilassarsi in questo luogo. Si riesce quasi vederla mentre immerge le proprie nudità nel tepore dell’acqua e allo stesso tempo contempla le meravigliose decorazioni sulle pareti intorno a lei.

Ritratto Maria Carolina

La regina in un ritratto di Anton Raphael Mengs

Forse non è sbagliato pensare a questa piscina come a un’antenata dei moderni centri benessere in cui almeno una volta ognuno di noi si è rifugiato per staccare dai ritmi frenetici ed incalzanti della vita di tutti i giorni. Si sa, gestire un regno non è cosa da poco ed anche i regnanti avevano i propri grattacapi! Quindi è del tutto comprensibile che anch’essi cercassero occasioni di svago e relax. E a noi piace pensare che in questa piscina Maria Carolina avesse trovato il paradiso, un’oasi di pace tutta sua!

Annamaria Fusco

Autore: Annamaria Fusco

Desiderosa di scoprire lingue e culture diverse dalla propria, si iscrive alla facoltà di Lingue e Letterature Straniere. Da quel momento si innamora della Spagna e del suo meraviglioso idioma. Parola e scrittura sono i due aspetti della comunicazione che più la rappresentano e che coltiva ogni volta che può. E’ dalla laurea che sogna di soggiornare per lunghi periodi in Spagna e pian piano il sogno sta diventando realtà!

Il bagno di Maria Carolina: una piscina nel cuore del Belvedere ultima modifica: 2017-11-24T10:44:59+00:00 da Annamaria Fusco

Commenti

To Top