EVENTI

CantinArte 2018, tra cantine ed Arte: la Vairano Patenora che non conosci

L'evento Cantinarte 2018 Vairano Patenora

Dall’incontro dell’enogastronomia locale e delle bellezze del centro storico di Vairano Patenora nasce CantinArte 2018. Si tratta della prima edizione dell’evento ideato dall’Associazione culturale Tra i bagliori della Storia, come gesto d’amore per il territorio. Il 28 Luglio 2018 il borgo settecentesco aprirà le porte alle sue antiche cantine per farvi rivivere la storia dei suoi vicoli. Dunque non perdete l’occasione di conoscere una Vairano sotterranea che racconta segreti e tradizioni.

CantinArte 2018: per la rinascita del centro storico di Vairano Patenora

CantinArte è l’iniziativa dell’Associazione Tra i bagliori della Storia, patrocinata dal Comune di Vairano Patenora e sostenuta da diverse associazioni quali la Proloco Vairano, la Piccola libreria 80mq e l’Associazione Prometeo. Significativo sarà il contributo delle aziende locali e dei cittadini che metteranno a disposizione i loro spazi di vita quotidiana. CantinArte 2018 nasce con lo scopo di ridare vita agli angoli più nascosti e dimenticati di Vairano Patenora. Infatti, protagoniste dell’evento saranno le Contrade S.Giovanni ed Arezzi del centro storico settecentesco. Esse, un tempo, erano luogo di incontro e festa. Scorreva sotto i loro archi la vita popolare con le sue tradizioni, bussavano ai portoni i profumi dei prodotti della terra. Oggi restano quasi abbandonate, serrate agli occhi di chi vi passa senza notarne la bellezza.

scorcio di Vairano Patenora 2

Vichi di Vairano Patenora

Perché CantinArte?

Il nome dell’evento unisce due parole chiave per descriverlo: Cantine ed Arte. La riscoperta dei quartieri vairanesi passerà, infatti, attraverso la riapertura delle cantine private scavate nella roccia. Si tratta di un discreto mondo sotterraneo carico di mistero a cui si accede attraverso scale spioventi.

Interno delle antiche cantine di Cantinarte 2018 Vairano Patenora

Il fascino delle cantine sarà affiancato alla degustazione di vini delle aziende dell’Alto Casertano. Altro elemento della manifestazione è l’Arte. Essa è intesa in senso ampio come mix di spettacoli, presentazioni libri, fotografia, musica, gastronomia, mestieri e tradizioni antiche. Inoltre, la location stessa è di per sé un esempio d’arte architettonica. Intento degli organizzatori è anche quello di lasciare segni tangibili di valorizzazione. A tale scopo saranno realizzati murales raffiguranti la cultura contadina locale. Essi coloreranno in maniera permanente il centro storico insieme a tabelle informative e fioriere.

vicoli nell'evento Cantinarte 2018 Vairano Patenora

Largo Fontana di Vairano Patenora

Programma dell’evento

CantinArte avrà luogo Sabato 28 Luglio 2018 a Vairano Patenora in Piazza Libertà a partire dalle ore 18.00. Il programma prevede:

Presentazione evento alle ore 18.00. Ore 18.30 presentazione dell’Alfaberatario dei luoghi dello scrittore Massimo Gerardo Carrese e della fotografa Elisa Regna. Gli autori, attraverso una conversazione interattiva, illustreranno come visitare un luogo con le 26 lettere dell’alfabeto. Ore 19.30 Inaugurazione della Mostra Fotografica di Elisa Regna sul tema la vita nei piccoli borghi, presso Palazzo d’Arezzo. Alla stessa ora avranno inizio le visite guidate nella Vairano che non conosci tra palazzi storici, chiese e la fontana delle quattro cannelle.Inoltre, dalle ore 19.30 la Biblioteca Comunale sarà accessibile ai visitatori e agli amanti dei libri fino alle 24.00

degustazione vini nelle cantine di Vairano Patenora

Ore 20.30 Apertura del percorso gastronomico con visita alle cantine di Vairano e degustazione di vini. Il percorso si snoderà nelle Contrade di S. Giovanni e Arezzi tra scorci suggestivi e sconosciuti. È qui, infatti, che tra meraviglie architettoniche e passaggi segreti sono conservate, con un alone di mistero, le cantine di una volta. Lungo tutto il percorso si alterneranno stand gastronomici, spettacoli, musica, mercatini, murales e tradizioni antiche. Non mancheranno i vini di Galluccio e Roccamonfina. Il lupino gigante di Vairano e le peschiole, prodotti tipici vairanesi, delizieranno i palati accanto ad altri prodotti da poco inseriti nelle coltivazioni locali come lo zafferano dell’Associazione produttori zafferano Terra di Lavoro.

Dunque non possiamo che augurarvi, facendo nostra una citazione di Salvador Dalì, d’essere veri intenditori: non solo bevitori di vino, ma degustatori di segreti ed arte.

I veri intenditori non bevono vino: degustano segreti. (Salvador Dalì)

Per ulteriori info è possibile contattare: Pierluigi 339 666 8156 – Pietro 339 502 0064

Luisa Masiello

Autore: Luisa Masiello

Laureata in Economia e Management ma da sempre affascinata da ogni forma d’arte: scrittura, poesia e pittura sono il suo passatempo preferito… Il suo sogno nel cassetto? Come ogni desiderio resta celato in attesa di diventare realtà.

CantinArte 2018, tra cantine ed Arte: la Vairano Patenora che non conosci ultima modifica: 2018-07-24T09:34:47+00:00 da Luisa Masiello

Commenti

To Top