ARTE STORIE CASERTANE

Club 33 Giri: tra arte, cinema e musica

Il Club 33 Giri in Santa Maria Capua Vetere

Il mese di novembre è arrivato, e con esso le prime piogge e il freddo che spazzano via il tepore di inizio autunno. La luce giornaliera diminuisce gradualmente e ci si incammina verso l’inverno vero e proprio. Con la stagione fredda, quindi, anche i momenti di aggregazione sociale all’aperto si diradano. A tal proposito, a dare una valida alternativa alla classica uscita in pizzeria o al solito giro per locali, vengono in aiuto i tanti circoli e associazioni culturali presenti sul territorio. Tra queste spicca il Club 33 Giri, che in queste settimane ha presentato la sua nuova stagione.

Le associazioni culturali di provincia, un terreno fertile per l’arte

Da Marcianise a Teano, passando per Pignataro, Capua e tanti altri centri della provincia di Caserta: non si può certo dire che l’associazionismo, in particolar modo quello culturale, non appartenga al vissuto di questo territorio.
In molti dei casi queste realtà sono associazioni no profit e apartitiche, senza altro fine se non quello di condividere le proprie passioni come la musica, la pittura, la fotografia, il cinema, i libri. Un’associazione presente da tanto sul territorio casertano, che riesce ad abbracciare tutto questo, è senza dubbio l’Associazione Culturale Club 33 Giri, a Santa Maria Capua Vetere.

la musica al centro delle attività del Club33 Giri

Nata ad inizio 2012, con sede in Via Perla, di fronte l’Aulario di Lettere e Giurisprudenza, il Club 33 Giri ha sempre toccato ogni forma d’arte. In quasi sette anni ha ospitato tra le sue mura esibizioni di musica dal vivo di artisti campani e internazionali, mostre fotografiche e pittoriche, reading letterari, tornei di ping pong, proiezioni di documentari e cortometraggi che trattano temi sociali. Ma non solo: presentazioni di libri e dischi freschi di tiratura, corsi di produzione e assaggio di birra, di fotografia e da poco anche di linoleografia. Tutto condito dagli appuntamenti settimanali del cineforum e da quello mensile della serata giochi da tavolo, in cui si possono sperimentare le proprie abilità mentali.

Dall’anno associativo al festival, quello che il Club 33 Giri può fare

Tante piccole attività mantenute da un autofinanziamento virtuoso: il Club 33 Giri è soprattutto un insieme di volontari che decidono di impiegare il proprio tempo libero dando spazio alla creatività propria e altrui. Aperti a collaborazioni con le istituzioni, come è accaduto nel 2013 con il progetto Dei Ritratti: 33 Giri nell’archeologia presso il Museo dell’antica Capua e sinergie negli anni con il Comune di Santa Maria Capua Vetere, il Club vede la conclusione della stagione con un evento che concentra tutti gli sforzi fatti durante l’anno: La Musica può Fare.

La Musica Può Fare, il Festival annuale del Club 33 Giri

Un festival che si ripete annualmente, nello scenario di un giardino pubblico (quest’anno la location, dopo essere stata per sei anni Villa Cristina, è cambiata, connotando il festival come itinerante). Ogni edizione, a sostegno di un diverso ente benefico del territorio a cui donare parte del ricavato, ha come scopo quello di divertirsi con musica e performance, ma anche di dare spazio a realtà che altrimenti non avrebbero la meritata visibilità. Associazioni di volontariato sociale ed enti che costituiscono il nucleo centrale del buon vivere comune nel nostro territorio.

Come partecipare alle attività

Far parte di questa realtà che nel suo piccolo ha cambiato la routine settimanale di molti è facile: una volta arrivati al Club 33 Giri basta tesserarsi. Il tesseramento, dal costo di 6 euro, è annuale e aperto a tutti. Grazie all’affiliazione CSEN, compilando il modulo si ha non solo una copertura assicurativa, ma si può usufruire di sconti e agevolazioni con molti enti e strutture convenzionate. Vale la pena seguire il Club 33 Giri sui social e informarsi sulle attività, inaugurate lo scorso 19 ottobre con il live della band Barabba.

il motore del Club 33 Giri è la partecipazione

Quello che si presenta per la nuova stagione è un programma che rispetta le attività di sempre arricchite da alcune novità. Come la rassegna 33 Giri Brand New, nata per scoprire le nuovissime realtà emergenti presenti sul territorio casertano e campano. Una realtà, come altre nella nostra provincia, da sostenere pienamente.

Benedetta De Rosa

Autore: Benedetta De Rosa

Nata a Caserta e vissuta in provincia, i primi ricordi felici che ho sono nel Parco della Reggia, che mi ha insegnato l’amore per l’arte e la bellezza.
Appassionata di libri, musica e cinema, ho studiato archeologia per poi passare al “lato oscuro” della letteratura. Collaboro con varie testate giornalistiche ma non so ancora cosa farò da grande.
Anche se il sogno è quello di poter lavorare per Alberto Angela.

Club 33 Giri: tra arte, cinema e musica ultima modifica: 2018-11-06T10:01:30+00:00 da Benedetta De Rosa

Commenti

To Top