I CASERTANI RACCONTANO CASERTA

itCaserta

ARTE NEWS

David di Donatello: tre casertani dimostrano il loro talento al Paese

David Di Donatello - pop corn al cinema

«Gli auguri della Città e i miei complimenti personali a Pietro
Marcello, Francesco Piccolo e Mario Tronco per i Premi David
di Donatello assegnati ieri sera. Oggi è una bella giornata per
Caserta: la Città festeggia con loro questo successo!
». Così ha
commentato il sindaco Carlo Marino lo scorso 9 maggio,
entusiasta della vittoria, durante la cerimonia dedicata ai David
di Donatello, di ben tre dei suoi concittadini
.

I tre casertani premiati col David di Donatello

Una strana cerimonia quella di quest’anno, condotta da Carlo
Conti nello Studio 2 di Via Teulada a Roma. I candidati, com’è
ormai d’abitudine a causa dell’emergenza Coronavirus, si sono
tutti collegati in videochiamata
. Tra loro il nostrano Pietro
Marcello
, la cui statuetta, vinta nel 2010 per il
documentario La bocca del lupo, avrà finalmente compagnia. Marcello ha infatti realizzato, con Maurizio Braucci, la
sceneggiatura non originale di Martin Eden, premiata lo scorso
venerdì sera
.

David Di Donatello pizze di Pellicola

È tornato a casa – si fa per dire – con un premio anche Mario
Tronco
, che ha diretto Il flauto magico di piazza Vittorio.
Quest’ultimo, che può essere definito il primo film musicale
multietnico della storia del cinema
, ha guadagnato la statuetta
per il Miglior Musicista.

Il commento dell’Orchestra

Naturalmente, i musicisti dell’Orchestra
di Piazza Vittorio
si sono detti entusiasti del premio, soprattutto
poiché giunto grazie ad un progetto nato dal basso e non di
facile realizzazione. «È curioso – hanno commentato i vincitori – che in questo momento storico venga premiata una
moltitudine, che in un periodo in cui si ha grande paura delle
aggregazioni vinca questo premio l’emblema di quello che è
una moltitudine di persone felici assieme che fanno un percorso
di grande sacrificio e amore. Dedichiamo questo premio a tutti i
musicisti che in questo momento soffrono guardando il
calendario e non sapendo quando potranno tornare su un
palcoscenico a raccontare le proprie emozioni
».

Francesco Piccolo fa tris

Gustosa ciliegina sulla torta dei vincenti la statuetta attribuita a
Francesco Piccolo. Si tratta del terzo David di Donatello per lo
sceneggiatore, e della ben nona nomination
. Una bella
collezione di riconoscimenti, tra i quali spicca anche il Premio
Strega
, vinto nel 2014 grazie a Il desiderio di essere come tutti.
Piccolo è stato premiato per la sceneggiatura de Il traditore, di
cui è autore insieme a Marco Bellocchio, Valia Santella e
Ludovica Rampoldi. Gioia doppia grazie all’enorme successo
del film, che con 8 statuette spicca come il più premiato di
questa sessantacinquesima edizione
.

David Di Donatello - Francesco Piccolo


Non possiamo che unirci ai complimenti rivolti agli artisti
nostrani, augurando a loro ed a tutti gli italiani che lavorano nel bellissimo e complicato settore della cultura, di ricevere l’attenzione e
l’aiuto che meritano in questo difficile periodo
.

David di Donatello: tre casertani dimostrano il loro talento al Paese ultima modifica: 2020-05-14T11:30:00+02:00 da Mariarosaria Clemente
To Top