ITINERARI NATURA

Ecoparco del Mediterraneo: il turismo secondo Madre Natura

Lago Dell'ecoparco del Mediterraneo

Ecologia, ambiente e sostenibilità sono ormai le parole chiave della società contemporanea. Negli ultimi anni, infatti, sempre più persone stanno mostrando una maggiore sensibilità verso la green economy. Commercio, trasporti, turismo: tutti i settori strizzano l’occhio a Madre Natura, con l’obiettivo di dimezzare l’impatto ambientale e preservare le meraviglie del nostro pianeta. E tra le dimostrazioni più vive e riuscite di questa svolta ecologica possiamo inserire l’Ecoparco del Mediterraneo, motivo di vanto del turismo casertano. Ma di cosa si tratta?

Nel pieno rispetto della natura: l’Ecoparco del Mediterraneo

Non lontano da Castel Volturno e dal litorale Domitio è possibile imbattersi in un piccolo gioiello del turismo e dell’intrattenimento nostrano. Stiamo parlando dell’Ecoparco del Mediterraneo, costruito nel 2014 e oggi meta di migliaia di giovani e non, da ogni parte d’Italia. L’intero parco è ispirato ai Summer Camps americani, in cui divertimento e natura si fondono in un connubio quasi perfetto. Tutte le attività sono infatti pensate e svolte nel pieno rispetto del territorio, con l’obiettivo non solo di divertire, ma anche di sensibilizzare chiunque vi partecipi. E benché possa sembrare ovvia come idea, l’Ecoparco è il primo centro turistico del Sud Italia ad avere queste caratteristiche. Un piccolo motivo di orgoglio per tutta la nostra provincia!

Panorama ecoparco del Mediterraneo

Oltre 100 ettari coperti da una fitta vegetazione e due laghi caratterizzano quest’oasi naturale, popolata da numerose specie di animali come pesci e uccelli. All’interno di questo piccolo paradiso terrestre numerose strutture garantiscono intere giornate di divertimento. Il tutto – ovviamente – senza minare l’ecosistema dell’area.

Cosa fare

Una volta all’interno dell’Ecoparco sarà difficile annoiarsi o stare con le mani in mano. Tante, infatti, le attività sportive e ricreative disponibili. Il parco, in sé per sé, offre la possibilità di passare una giornata in assoluto relax nel verde incontaminato. Aree picnic, giri in canoa ed eventi vari ci consentiranno di svagarci come si deve. E se una giornata non dovesse bastare, potremo alloggiare all’interno di suggestivi lodge, piccole stanze in legno con una veranda che affaccia direttamente sul lago. Insomma, qualcosa che non si vede certo tutti i giorni!

ecoparco del Mediterraneo - Lodge

Tra le strutture segnaliamo il Circle Lake, dotato di piscina, bar, ristorante e pedane per l’ingresso diretto nel lago balneabile. All’interno dell’Ecoparco c’è poi il Nautilus Village, un villaggio per ragazzi da 4 a 16 anni. Qui molteplici attività ricreative ed educative sia in italiano che in inglese intratterranno i più piccoli, sensibilizzandoli ai temi cari a Madre Natura. Per gli amanti degli sport acquatici c’è il Cable Park, dove sarà possibile dilettarsi con il wakeboard, lo scii nautico o il wake skate. Il tutto in un lago di circa 250mila mq, già teatro di numerose competizioni internazionali. Ristoranti, aree benessere e campetti sportivi completano questo piccolo gioiello casertano tutto da vivere e da scoprire!

Gabriele Roberti

Autore: Gabriele Roberti

Affascinato da sempre dal Lato Oscuro della Forza, abbandona in tenera età l’idea di diventare un Sith. Da quel momento ha iniziato a dedicarsi ad altro: gli studi, il lavoro, le ragazze e i tornei a Fifa. Dopo la laurea in lettere ha iniziato a scrivere senza sosta, arrivando a vedersi pubblicato su vari siti e blog come italiani.it. Sogna un viaggio in estremo oriente, e di provare almeno una volta tutte le cucine del pianeta. In attesa ovviamente di una chiamata da Lord Fener…
Ecoparco del Mediterraneo: il turismo secondo Madre Natura ultima modifica: 2019-10-18T09:29:30+01:00 da Gabriele Roberti

Commenti

To Top