Foto

Monti Trebulani: una delle opere più maestose della nostra provincia

Foto Aggiungi Gallery

Monti Trebulani

Monti Trebulani: una delle opere più maestose della nostra provincia

Secondo solo a quello del Matese il massiccio dei Monti Trebulani si estende interamente nella provincia di Caserta. Questi monti vengono definiti anche Colli Caprensi, e la loro vetta più alta è il Pizzo San Salvatore sul Monte Maggiore (1036 m). Quest’ultimo dà il nome alla comunità montana di cui fanno parte tutti i comuni del territorio.
Un’altra cima del massiccio, il Monte Melito, ospita invece la grotta di San Michele. Posizionata ad un’altezza di 750 m nel territorio appartenente al comune di Liberi, la grotta è meta di devoti e pellegrini durante le festività dell’8 maggio e del 29 settembre.

Origine della definizione di Monti Trebulani

L’attuale comune di Pontelatone comprende una frazione denominata Treglia. Essa non è altro che l’evoluzione dell’antica città di Trebula. Fondata dai romani nel III-II secolo A.C., durante i saccheggi dei Saraceni del IX-X secolo costituì un importante rifugio per la popolazione della zona. È proprio da Trebula che i Monti Trebulani prendono il nome.

Mariarosaria Clemente

Autore: Mariarosaria Clemente

La mia passione è raccontare storie. Ho iniziato a scrivere da piccolissima, poco dopo è nato il mio amore per il cinema ed ho ricevuto la prima macchina fotografica. Parole e immagini, coltivo tutto ciò che mi aiuta a costruire mondi

Monti Trebulani: una delle opere più maestose della nostra provincia ultima modifica: 2017-07-23T12:42:27+00:00 da Mariarosaria Clemente

Commenti

To Top