ARTE E CULTURA

Felicori al Comicon per presentare il fumetto ambientato nella Reggia di Caserta

Gli artisti ed il direttore Felicori

Si è concluso ieri, 1 maggio 2018, il Comicon, Salone del fumetto e del gioco di Napoli. Pare che questa ventesima edizione sia stata scoppiettante, visto che, a una prima stima, gli ingressi hanno di gran lunga superato quelli del passato. L’entusiasmo per la manifestazione, sempre affollata di appassionati del settore e non solo, sarà probabilmente dipeso dagli importanti ospiti presenti quest’anno. Tra questi impossibile non notare il celebre Mauro Felicori. Il direttore della Reggia di Caserta ha infatti presenziato alla presentazione del fumetto ambientato proprio nel palazzo che dirige.

Il fumetto ambientato nella Reggia di Caserta

Ebbene sì, un vero e proprio fumetto ambientato nella Reggia di Caserta. Quello casertano è l’esordio di un progetto promosso dal Ministero dei Beni Culturali e del Turismo e dalla storica casa editrice Coconino Press. L’iniziativa prevede produzione e stampa di ventidue albi ambientati in altrettanti musei. I volumi in questione, compresi quelli dedicati alla Reggia di Caserta, non saranno in vendita, bensì donati ai bambini delle scuole primarie e secondarie impegnati nelle attività di laboratorio dei musei. Le copie originali saranno poi messe in mostra presso l’Istituto Centrale per la Grafica di Roma, andando a formare una collezione di 88 opere tra copertine e tavole degli albi. L’importanza di questo nucleo sarà quella di essere il primo dell’Istituto Centrale in relazione al fumetto.

la copertina

L’opera dedicata alla Reggia di Caserta è intitolata Il cuore delle cose, ed è stata presentata insieme a quelle dedicate al Museo Archeologico Nazionale di Napoli ed al Parco Archeologico Nazionale di Paestum. Gli autori dei tre albi sono rispettivamente: Michael Rocchetti (Maicol&Mirco), Giulia Spagnuolo (Zuzu) e Maurizio Piraccini (Dottor Pira).

La nascita del progetto

L’iniziativa del Ministero nasce dalla volontà di avvicinare i ragazzi tra i 6 e i 18 anni al patrimonio culturale nazionale. Per farlo è stato appunto scelto il linguaggio del fumetto, che mira a rendere i musei dei luoghi familiari per i ragazzi, per niente distanti dalla loro vita quotidiana. Lorenzo Ceccotti si è occupato della realizzazione della sovraccoperta di ognuno dei 22 volumi della collezione, ciascuno composto di 24 pagine. Ogni volume contiene, inoltre, due ulteriori punti vista. Il primo è veicolato da una breve presentazione testuale del museo in oggetto, accompagnata da alcune immagini. Il secondo, forse il più importante dei due, è quello dei ragazzi-lettori. Ogni fumetto contiene infatti sei vignette bianche, che i fanciulli potranno riempire con la propria creatività.

Maicol&Mirco col direttore Mauro Felicori

Ratigher, direttore editoriale di Coconino Press, di questo progetto ha detto che esso «non ha eguali, per la sua ampiezza, la complessità e il legame con le istituzioni». Dario Franceschini, il Ministro dei Beni Culturali che ha lanciato l’iniziativa, ha invece sottolineato come essa sia straordinaria «perché tiene insieme i musei italiani e i talenti dei nostri artisti del fumetto: un grande veicolo di comunicazione, un linguaggio intelligente e innovativo che può portare al museo nuove fasce di pubblico». Il responsabile dell’Ufficio Stampa del Mibact Mattia Morandi ha invece sottolineato come queste opere diventeranno un vero e proprio viaggio a fumetti attraverso i musei italiani. Un viaggio entusiasmante aggiungiamo noi, tanto che è stata presa in considerazione l’opzione di allargare a 50 il numero dei musei coinvolti.

I musei coinvolti

Ecco l’elenco dei musei coinvolti e degli artisti che se ne sono occupati: Galleria Borghese, Roma, Martoz; Galleria dell’Accademia, Firenze , Tuono Pettinato; Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea, Roma, LRNZ; la Galleria Nazionale dell’Umbria, Perugia, Andrea Settimo; Galleria Nazionale delle Marche, Urbino, Maicol & Mirco; Gallerie degli Uffizi, Firenze,  Alessandro Tota; le Gallerie dell’Accademia, Venezia,  Alice Socal; Gallerie Nazionali di Arte Antica, Roma, Paolo Parisi; Musei Reali, Torino, Lorena Canottiere;

Museo e Real Bosco di Capodimonte, Napoli, Lorenzo Ghetti; Museo Nazionale del Bargello, Firenze, Otto Gabos; Palazzo Reale, Genova, Fabio Ramiro Rossin; Parco Archeologico di Paestum, DR. PIRA; Pinacoteca di Brera, Milano, Paolo Bacilieri; La Reggia di Caserta, Maicol & Mirco; Gallerie Estensi, Modena e Ferrara , Marino Neri; Museo Archeologico Nazionale, Napoli,  ZUZU; il Museo Archeologico Nazionale, Reggio Calabria,  Vincenzo Filosa; Museo Archeologico Nazionale, Taranto, SQUAZ; Palazzo Ducale, Mantova, Sara Colaone; Parco Archeologico di Pompei, Bianca Bagnarelli; Parco Archeologico del Colosseo, Roma,  Roberto Grossi.

Mariarosaria Clemente

Autore: Mariarosaria Clemente

La mia passione è raccontare storie. Ho iniziato a scrivere da piccolissima, poco dopo è nato il mio amore per il cinema ed ho ricevuto la prima macchina fotografica. Parole e immagini, coltivo tutto ciò che mi aiuta a costruire mondi

Felicori al Comicon per presentare il fumetto ambientato nella Reggia di Caserta ultima modifica: 2018-05-02T17:11:38+00:00 da Mariarosaria Clemente

Commenti

To Top