EVENTI

Happy Hand, Giochi senza Barriere: a Caserta la disabilità non divide

Happy

Le barriere non sono mai utili, rappresentano un limite, un disagio. Questo accade per chi le vive direttamente ma anche per chi è dall’altro lato, che non conosce ciò che si trova dall’altra parte del muro. Proprio per superare le barriere nel 2011 è nata Happy Hand, Giochi senza Barriere.

La nascita e l’edizione 2017 di Happy Hand, Giochi senza Barriere

Sei anni fa l’idea venne al bolognese Willy Boselli che fece partire l’iniziativa con la propria associazione WTKG Group. Quest’ultima è gemellata con la Fondazione Quattro Stelle Onlus di Caserta dal 2012, ed è proprio grazie a questa unione che la manifestazione è approdata anche qui. L’edizione casertana di quest’anno si svolgerà sabato 7 e domenica 8 ottobre al Palavignola a partire dalle 10:30, quando lo stesso Boselli inaugurerà la due giornate. Willy incontrerà gli studenti coinvolti nel progetto Insieme senza barriere. Porterà ai ragazzi la propria testimonianza di vita insieme alla campionessa italiana di nuoto paralimpico Giulia Ghiretti, medaglia d’argento a Rio 2016.

Happy

Le attività e i partecipanti di quest’anno

Lo scopo della manifestazione è appunto quello di abbattere le barriere, di valorizzare le persone e l’inclusione tra esse, senza distinzioni di sorta, in particolare senza vincoli e separazioni create dalla disabilità. Tutti saranno liberi di partecipare ad una serie di attività sportive, sia olimpiche che paralimpiche. Ma lo sport non sarà l’unica attrattiva. Durante Happy Hand, Giochi senza Barriere ci si potrà intrattenere con il teatro, la musica, la cucina e la danza. Ci sarà inoltre un’area picnic ed una dedicata allo street food. Diverse aziende locali metteranno a disposizione del pubblico assaggi dei loro prodotti: tra esse Pasta Reggia, Fattoria Fontanavecchia e Torre Lupara.

Happy

Ma i casertani hanno assicurato la loro collaborazione su più fronti: parteciperanno infatti a Happy Hand, Giochi senza Barriere diverse associazioni del territorio, oltre alla Volalto Caserta e alla Casertana Calcio.
Sarà infine possibile prendere parte ai laboratori curati da docenti e studenti del Liceo Artistico adiacente al Palavignola.

Mariarosaria Clemente

Autore: Mariarosaria Clemente

La mia passione è raccontare storie. Ho iniziato a scrivere da piccolissima, poco dopo è nato il mio amore per il cinema ed ho ricevuto la prima macchina fotografica. Parole e immagini, coltivo tutto ciò che mi aiuta a costruire mondi

Happy Hand, Giochi senza Barriere: a Caserta la disabilità non divide ultima modifica: 2017-10-06T17:11:50+00:00 da Mariarosaria Clemente

Commenti

To Top