NEWS

Samara a Caserta? The Ring diventa realtà… o quasi!

Cropped Samaramogan1.jpg

Da qualche giorno non si parla d’altro: avvistamenti, foto, terrore per le strade. Cosa? Pensate si tratti di un’epidemia o di un caso di psicosi collettiva? Beh, avete in un certo senso tutti ragione. Dopo essere stata in vacanza in Sicilia e aver toccato le province di Napoli e Salerno, la protagonista di The Ring, Samara, sarebbe stata vista aggirarsi tra le vie di Caserta e limitrofi. Un incubo ad occhi aperti per la cittadinanza insomma, ma… c’è ben altro dietro! Scopriamo la verità.

Una storia da brividi: Samara Morgan

Non si fa che parlare di Samara, la esangue bambina del film The Ring che da diverso tempo spaventa con le sue apparizioni gli abitanti dell’hinterland casertano. Questo personaggio dai lunghi capelli corvini, all’anagrafe Samara Morgan, ha popolato i nostri sogni più cupi e tenebrosi. Compare per la prima volta nel 2002, quando il film esce nelle sale, con due sequel che non fanno altro che consolidare sempre di più il mito dell’orrenda Samara. La sua storia, in realtà, è tutt’altro che un bel racconto d’infanzia. Samara era la figlia di una donna chiamata Evelyn Osorio, che subì una violenza da parte di un prete, rimanendo incinta. Anche durante la gestazione la donna non faceva altro che avere mefitiche visioni, accompagnate da eventi inquietanti apparentemente privi di significato. Alla nascita della piccola Samara, questi episodi divennero la regola.

Samara che esce dalla tv
Samara che esce dalla Tv

A quel punto fu la piccola che chiese personalmente alla madre di ucciderla, poiché posseduta da uno spirito malvagio. Evelyn gettò Samara nel pozzo, dove di lì a poco annegò. Per il gesto disumano la donna venne creduta pazza, e per questo rinchiusa in un ospedale psichiatrico. Il video di Samara che emerge fino ad uscire dallo schermo televisivo, veniva associato anche da un altro avvertimento che la demoniaca bambina sottoponeva alle sue vittime. La classica battuta della pellicola prevedeva che Samara telefonasse nel cuore della notte, recitando la famosa frase: morirai tra sette giorni. Questo inquietante messaggio divenne così famoso che in tanti ci scherzavano su, e anche a molti di noi sarà capitato di schernire gli amici più fifoni con una chiamata inaspettata nel cuore della notte. La storia è davvero tetra, ma cosa c’entra la provincia di Caserta con un personaggio orrido di un film americano?

Tra sette giorni morirai… dal ridere!

Sul web ormai impazzano video di Samara che, addirittura armata di coltello, vagherebbe per le strade di Caserta alla ricerca della sua prossima vittima. In questi casi, in molti iniziano a fomentare paure e psicosi che non hanno nulla a che fare con il vero, anzi, per l’episodio di Samara vi è una spiegazione totalmente logica. Il Napoli Horror Festival è ormai alle porte, e consisterà in tre giorni di eventi, dal 13 al 15 settembre, dove accorreranno molti fans della famigerata ragazzina di The Ring. Sicuramente in questo clima di concitazione il fenomeno della Samara Challenge è diventato sempre più insistente, coinvolgendo diversi minorenni in questa moda. La Samara Challenge è una sfida dove ragazzi e ragazze travestiti da Samara girano per le città per spaventare i passanti. Le imprese, come richiede quest’era sacrificata alla tecnologia, dovranno essere immortalate con uno smartphone e postate in rete.

Samara - tv
Samara che tenta di spaventare le sue vittime mostrandosi a loro

La popolazione si è allertata per la faccenda, mentre Internet pullula di articoli dove si parla di questo fenomeno in termini allarmistici. La verità è che bisognerebbe valutare la reale entità dell’accaduto, riflettendoci adeguatamente su. Certe bravate possono si avere dei risvolti negativi, ma solo se vengono prese sul serio. Da sempre gli adolescenti e i ragazzini organizzano burle per spaventare gli amici o i genitori, ed è un’abitudine che sopravvive da secoli. Non ha nemmeno senso inorridire senza motivo dal momento che, sotto quella lunga chioma nera, si nasconde solo un giovane  in vena di scherzi. Il fenomeno va di certo contenuto, ma da qui a farne un dramma…beh, ce ne vuole. Non sarebbe peggio se la Samara che si aggira per le nostre strade fosse quella vera? Li si che ci sarebbe da farsi venire i capelli bianchi! E voi cosa ne pensate? Parlatecene nei commenti!

Marcella Calascibetta

Autore: Marcella Calascibetta

Scrivo dall’età di sedici anni, e (per fortuna) non ho mai smesso. Sono laureata con orgoglio alla Federico II di Napoli, città che amo e che mi diede i natali. Con mia grande gioia, ho avuto la possibilità di veder pubblicato il mio primo romanzo, dopo tanti anni che era rimasto segregato in un cassetto. Una frase che mi rispecchia? I sogni migliori si fanno da svegli!
Samara a Caserta? The Ring diventa realtà… o quasi! ultima modifica: 2019-09-03T10:50:37+01:00 da Marcella Calascibetta

Commenti

To Top