NEWS

San Nicola: la questione della piscina comunale raccontata dal Sindaco

San Nicola

A disposizione dei cittadini di San Nicola La Strada ci sono delle strutture sportive. Tra queste c’è una piscina, presentata alla popolazione nel 2011. Di quella presentazione, però, ai sannicolesi è rimasto soltanto l’amaro in bocca. Nessuno infatti ha potuto fare un tuffo, poiché la struttura non è ancora aperta al pubblico. Ebbene sì: la piscina, dopo sei anni e tre amministrazioni non è ancora fruibile.

I punti chiave e i provvedimenti presi

Le voci di corridoio, come sempre accade, si rincorrono copiose. Volendo però avere una visione chiara e reale della situazione abbiamo chiesto al sindaco di San Nicola, Vito Marotta, di spiegarci come stanno le cose.
Il Sindaco si è reso subito disponibile a fornirci chiarimenti in merito alla vicenda. Innanzitutto ha sottolineato la complessità della questione: «Nessuno ha millantato facili soluzioni – ci ha detto – il senso di responsabilità ci porta ad un’analisi onesta e lucida della problematica». Marotta ci ha spiegato quali sono i punti cardine della questione e cosa sta facendo la sua giunta rispetto ad essi. Il problema va affrontato dal punto di vista strutturale e da quello gestionale. L’attuale amministrazione ha infatti ereditato la piscina, trovandosi quindi di fronte ad un preciso scenario.

San Nicola

Dal punto di vista strutturale «l’opera non era completa, era priva del certificato di agibilità e del collaudo, era stata vandalizzata e presentava imperfezioni». Dal punto di vista gestionale invece «era già stata espletata la gara per l’affidamento della gestione». Il Sindaco di San Nicola ci ha poi spiegato i provvedimenti presi in merito ad ogni punto. Rispetto alla questione strutturale «abbiamo cominciato a saldare i cospicui debiti pregressi, per i quali erano in corso dei contenziosi» ci ha detto, aggiungendo che sono stati «ordinati ed eseguiti lavori di completamento e ripristino».
Per quanto riguarda il punto di vista gestionale è stata subito contattata la ditta che aveva vinto la gara «che però non ha fornito i documenti necessari, forse perché non aveva tutti i requisiti». Mesi dopo poi alcuni rappresentanti della società sono stati coinvolti in vicende giudiziarie indipendenti dalla piscina.

I costi e le questioni da affrontare

Il primo cittadino ci ha spiegato poi quello che c’è ancora da fare: «Adesso va bandita una nuova gara di gestione» ci ha detto. Ma ha aggiunto che «essendo l’importo molto elevato, per farlo bisogna individuare una centrale di committenza». Inoltre molte sono le ipotesi che si possono fare sui vantaggi che la piscina potrebbe portare. Va considerato però che si tratta di un’opera molto costosa da diversi punti vista. Essa andava probabilmente realizzata a fronte di un cospicuo finanziamento e non di un mutuo. Marotta ha infatti specificato che «c’è l’esigenza di redigere un capitolato reale, considerati i grandi costi di gestione».

«L’amministrazione sta affrontando il problema con il massimo impegno, nel rispetto delle procedure di legge» ha sottolineato Marotta. Il Sindaco ha però specificato che al momento è impossibile indicare una data precisa che vedrà la risoluzione del problema.

San Nicola

R…Estate a San Nicola

Vista la grande disponibilità del primo cittadino abbiamo approfittato per chiedergli di altri progetti in atto a favore della città. Abbiamo così saputo della rassegna teatrale R…Estate a San Nicola, organizzata dall’amministrazione comunale in collaborazione con la Pro Loco presieduta da Carlo D’Andrea. Presentata sabato 10 giugno la manifestazione proseguirà fino al 29 luglio, offrendo alla cittadinanza ben otto spettacoli. Questi ultimi si svolgeranno presso l’arena comunale Ferdinando II e, grazie all’impegno degli enti promotori, saranno fruibili gratuitamente. Le compagnie che partecipano alla kermesse sono: La seta storta, Giovane compagnia d’arte Fabrica Wojtyla, Principio attivo, Sul palco per caso, Ridiamo insieme, L’arcobaleno, Sara Maietta e I Vari…età. I prossimi spettacoli sono previsti l’1, l’8, il 15, il 22 e il 29 luglio.

———— AGGIORNAMENTO DEL 27 OTTOBRE 2018 ————

Riportiamo il comunicato stampa diramato dal Comune di San Nicola La Strada:

Lo scorso 30 luglio il Consiglio Comunale di San Nicola la Strada approvò le linee di indirizzo per la concessione della gestione della piscina comunale Acquasport, demandando alla Giunta  l’approvazione del capitolato d’oneri, lo schema di convenzione con il piano di utilizzo e conduzione tecnica che come la regolamentazione del rapporto di concessione, sono stati predisposti in base alla Legge Regionale n. 18 del 25.11.2013. 

Secondo le linee guida del Consiglio Comunale e gli atti conseguenziali, saranno a carico del Concessionario, per la durata della concessione prevista in dieci anni, le spese inerenti la gestione dell’intera struttura per manutenzione ordinaria e straordinaria, manutenzione degli gli impianti, sistemazione e cura del verde e degli spazi esterni, le utenze, i consumi, i costi del personale, spese per rilascio di permessi vari, così come gli oneri della realizzazione delle opere e degli adempimenti necessari alla messa a norma e manutenzione ordinaria e straordinaria dell’impianto.

Le tariffe per gli utenti sono state stabilite sulla scorta della valutazione della gestione della piscina effettuata dal CONI, Comitato Regionale Campania lo scorso 14 marzo.

Sulla scorta delle indicazioni sopra riportate, la Giunta Comunale di San Nicola la Strada ha quindi finalmente  autorizzato il Responsabile dell’Area Tecnica all’espletamento della gara per la Concessione della gestione della piscina comunale Acquasport in via Trilussa presso l’Asmel.

Il commento del Sindaco

«Il percorso trasparente verso l’apertura della Piscina Comunale – dichiara il Sindaco di San Nicola la Strada Vito Marotta – seguito da vicino dal Vice Antonio Megaro – è stato lungo e faticoso. È passato per il completamento dell’opera ed il pagamento dei debiti pregressi ed è proseguito per la revoca della precedente aggiudicazione fino alla il delibera di giunta dello scorso 16 ottobre con l’approvazione del capitolato tecnico e dello schema di convenzione per l’affidamento dell’impianto ed in particolare con l’art. 11 comma 7  che prevede tra l’altro che il concessionario dovrà perseguire una strategia di promozione con previsione di tariffe agevolate rivolte ai residenti, nonché per i giovani, per gli over 65 e per i disabili.

I risultati concreti si raggiungono con sacrificio ed impegno, superando difficoltà ed impedimenti di ogni genere. Adesso, la gara!».

Mariarosaria Clemente

Autore: Mariarosaria Clemente

La mia passione è raccontare storie. Ho iniziato a scrivere da piccolissima, poco dopo è nato il mio amore per il cinema ed ho ricevuto la prima macchina fotografica. Parole e immagini, coltivo tutto ciò che mi aiuta a costruire mondi

San Nicola: la questione della piscina comunale raccontata dal Sindaco ultima modifica: 2017-06-27T18:00:25+00:00 da Mariarosaria Clemente

Commenti

To Top