SPORT

La schermitrice Ewa Borowa eletta miglior atleta dell’anno

i grandi campioni della scherma premiati a Caserta

Un 2017 da favola: questo è stato l’anno di Ewa Borowa, schermitrice di origine polacca, ma ormai cittadina italiana a tutti gli effetti. La campionessa ha chiuso questi 365 giorni con un importante riconoscimento, ovvero quello come Atleta dell’anno. Un titolo che va ad arricchire una bacheca sempre più invidiabile. Ed insieme a lei, premiati tanti altri sportivi del panorama casertano.

I migliori atleti dell’anno: dal pugilato alla scherma

Con una cerimonia in grande stile presso il salone del Belvedere di San Leucio, il CONI e la UNVS di Caserta (Unione Nazionale Veterani dello Sport) hanno premiato, nei giorni scorsi, vari atleti che si sono distinti nell’ultimo biennio. Ad aggiudicarsi il titolo di Atleta dell’anno è stata la schermitrice Ewa Borowa. La campionessa azzurra, solo in questo 2017, si è distinta in diverse competizioni internazionali che l’hanno confermata tra i grandi della scherma mondiale. Insieme a lei premiati anche la pugile Angela Carini (Atleta dell’anno 2016) e i pugili Paolo di Lernia, Raffaele di Serio, Francesco Maietta e Vittorio Parrinello.

Campioni azzurri in una foto

Alberto Maria Spezzaferro, Ewa Borowa e Marco Attanasio

Menzioni speciali anche per Tammaro Cassandro (oro mondiale skeet a squadre) e i karateti Alessandro Iodice e Alfredo Tocco (argento europeo a squadre karate). Di rilievo anche la crescita dello sport paraolimpico con i risultati dei karateti Giovanni Improta, Marco De Luca, Daniele Di Guido e Maurizio Tornincasa. Con loro anche i taekwondisti Riccardo Zimmermann e Marcantonio Zito, il pesista Lorenzo Sciroco, il ciclista Filippo Altobelli e il nuotatore Marco Iannuzzi.

Ewa Borowa: un 2017 tutto da incorniciare

Ma indiscussa protagonista dell’evento è stata senza dubbio Ewa Borowa. Il 2017 è stato infatti, per l’atleta italiana, un anno da incorniciare. Lo scorso ottobre la Borowa ha vinto il bronzo ai Campionati mondiali master di Maribor (Svezia), dopo aver perso la semifinale contro la statunitense Marx (poi vincitrice del titolo). In precedenza la schermitrice azzurra aveva battuto l’austriaca Strohmeyer, la Mitsui e la connazionale Violati, chiudendo la fase a gironi imbattuta con sei vittorie su sei assalti. Oltre al terzo posto di Maribor, a maggio si era aggiudicata un altro bronzo agli europei di Chiavari. Successivamente ha trionfato nella gara a squadre, vincendo il tricolore.

Atleti in un incontro di sciabola

Un traguardo storico per lei e per lo sport casertano. La Borowa è infatti molto legata alla città della Reggia, dove insegna scherma da diversi anni presso la Scuola Giannone Caserta, sita in via Ferrarecce. Molta fiducia anche nella figlia, classe ’01, che sta già dimostrando grandi cose. A settembre, infatti, la piccola Sara Borowa ha vinto l’oro a Ginevra nel circuito europeo di spada. Insomma, sembra proprio che presente e futuro della scherma femminile siano in ottime mani.

Gabriele Roberti

Autore: Gabriele Roberti

Affascinato da sempre dal Lato Oscuro della Forza, abbandona in tenera età l’idea di diventare un Sith. Da quel momento ha iniziato a dedicarsi ad altro: gli studi, il lavoro, le ragazze e i tornei a Fifa. Dopo la laurea in lettere ha iniziato a scrivere senza sosta, arrivando a vedersi pubblicato su vari siti e blog come italiani.it.
Sogna un viaggio in estremo oriente, e di provare almeno una volta tutte le cucine del pianeta. In attesa ovviamente di una chiamata da Lord Fener…

La schermitrice Ewa Borowa eletta miglior atleta dell’anno ultima modifica: 2017-12-18T18:22:36+00:00 da Gabriele Roberti

Commenti

To Top