ITINERARI NATURA

La Ghiandaia: l’Oasi WWF Bosco di San Silvestro

cartello sito all'interno della Ghiandaia

A pochi chilometri dal centro di Caserta si cela un piccolo paradiso verde lussureggiante. Stiamo parlando de La Ghiandaia, l’oasi WWF conosciuta anche come Bosco di San Silvestro. Si tratta di una riserva naturale sita tra il parco della Reggia, San Leucio e Castel Morrone. Un gioiello dove storia e natura si legano alla perfezione, in virtù delle nobili origini dell’oasi stessa.

La Ghiandaia di Caserta: oasi di pace

La Ghiandaia occupa le terre di quella che una volta era la riserva di caccia dei Borbone. Qui, infatti, Ferdinando IV era solito impegnarsi in lunghe ed intense battute di caccia, vista la grande varietà faunistica della zona. Dopo la caduta del Regno delle Due Sicilie, e la fine della dinastia borbonica, gran parte di quelle aree venne abbandonata. Questo fino a circa venti anni fa, quando un gruppo di volontari decise di restituire al bosco il lustro che merita. Grazie al loro lavoro, ed al supporto del WWF, la riserva fu messa in sicurezza ed aperta al pubblico. E questo nonostante le numerose difficoltà incontrate sin dall’inizio (come vi abbiamo già raccontato qui).

angolo didattico nel bosco

Oggi il Bosco di San Silvestro è un piccolo gioiello dove è possibile fuggire dal caos cittadino. Lunghi sentieri si perdono nel verde, mentre alcuni lasciti borbonici ci riportano di colpo alla civiltà. I percorsi, sia diurni che notturni, sono studiati nei minimi dettagli, consentendo al visitatore di non perdersi nulla. Di assoluto prestigio è il Percorso Bioluminescenza, organizzato nelle notti tra maggio e giugno, in cui è possibile ammirare il bosco illuminato dalle lucciole. Molto interessante anche il Sentiero del colori, profumi e suoni in cui si familiarizza con l’ambiente del bosco ed i suoi elementi.
La Ghiandaia dispone anche di una vasta area pic-nic, di una foresteria in cui è possibile alloggiare e di un museo sito nel Real Casino di San Silvestro. Si tratta di una struttura realizzata durante il periodo borbonico per la lavorazione dei prodotti di quelle terre, come vino e miele.

Giorni e orari di apertura:

La Ghiandaia di trova in via dei Giardini Reali, all’altezza del civico 49, Caserta.

Per il pubblico: le visite si effettuano il sabato, la domenica e i festivi in due turni: uno al mattino e uno al pomeriggio. Non occorre la prenotazione. Gli orari variano a seconda della stagione.

  • Per tutto il mese di marzo e dal primo ottobre al 15 novembre: ore 11.00 per la mattina, ore 15.00 per il pomeriggio
  • Dal primo aprile al 31 maggior e per tutto il mese di settembre: ore 10.30 per la mattina, ore 17.00 per il pomeriggio
  • Dal primo giugno al 31 agosto: ore 10.00 per la mattina, ore 18.00 per il pomeriggio
  • Dal 15 novembre fino a febbraio: visite possibili solo con prenotazione e con gruppi con minimo 10 visitatori (orari da concordare)

Tutti i giorni l’Oasi è visitabile da scuole e gruppi organizzati (orari da concordare)

Modalità e costo dei biglietti:

  • Intero: € 10,00
  • Ridotto: gratuito

Hanno diritto al biglietto ridotto tutti i soci WWF e i bambini minori di 6 anni. Per utilizzare l’area pic-nic vi è un costo aggiuntivo di € 2,00 a persona.
Per le scuole il costo è di € 8,00 ad alunno per la riserva e di € 10,00 per i laboratori didattici (miele, cera etc.)

Gabriele Roberti

Autore: Gabriele Roberti

Affascinato da sempre dal Lato Oscuro della Forza, abbandona in tenera età l’idea di diventare un Sith. Da quel momento ha iniziato a dedicarsi ad altro: gli studi, il lavoro, le ragazze e i tornei a Fifa. Dopo la laurea in lettere ha iniziato a scrivere senza sosta, arrivando a vedersi pubblicato su vari siti e blog come italiani.it.
Sogna un viaggio in estremo oriente, e di provare almeno una volta tutte le cucine del pianeta. In attesa ovviamente di una chiamata da Lord Fener…

La Ghiandaia: l’Oasi WWF Bosco di San Silvestro ultima modifica: 2018-03-12T12:07:24+00:00 da Gabriele Roberti

Commenti

To Top