EVENTI

Sud Sound Food: tradizione che vince non si cambia

Sud Sound Food Marcianise

Il 22, 23 e 24 Giugno, a Marcianise, in Via Marchesiello e Via Mundo, per il quarto anno consecutivo, Urbe Marcianise rinnova con successo la formula del Sud Sound Food. Un tripudio di sapori locali e musica, vitalità e birra, che ha raggiunto numeri come 10.000 persone, ogni anno. Un evento che è da considerarsi già tradizione. Nato nell’ottica – di cui abbiamo già parlato in merito al Carnevale – di rivalutare il territorio di Marcianise, l’idea è stata partorita dalle menti intraprendenti dei giovani del posto. Vediamone il programma e qualche chicca del menù!

Cibo, musica e solidarietà: festa a Marcianise

Sud Sound Food non è affatto un nome generatosi a caso. I ragazzi di Urbe Marcianise, associazione nazionale operante su Marcianise, quando nel 2015 idearono l’evento, unirono nel suo stesso nome i tre elementi di cui è composto. “Sud” che sta chiaramente ad indicare l’amore per i propri luoghi; “Sound” in quanto la musica accompagna ogni momento della nostra vita ed è sinonimo di gioia e festa; “Food” ovvero il cibo, autentico ed inestimabile patrimonio della nostra terra. Canti, balli, birra e leccornie, disposti in un programma di due giorni e organizzato come un tipico evento Street.

19399455 831288037028962 7671848155628508413 N

Grande affluenza al Sud Sound Food, nelle edizioni passate. Credits Francesco Letizia Photographer.

Un’iniziativa che cerca di promuovere le eccellenze eno-gastronomiche casertane, valorizzando gli artisti nostrani e che nasce sopratutto dal cuore dei giovani, intenti a voler ridare luce alla propria città. E non limitando l’evento a solo cibo e festa. Il Sud Sound Food infatti, affonda le sue radici in una vera e propria campagna di sensibilizzazione circa temi scottanti e solidali. Sin dalla prima edizione nel 2015, Urbe Marcianise, ha collaborato con enti che si occupano prevalentemente di ricerca medica e beneficenza. Inizialmente c’è stata l’AIDO – Associazione Italiana Donatori Organi; dalla seconda edizione in poi si è data voce e spazio all’ADMO CampaniaAssociazione Donatori Midollo Osseo. Quest’ultima metterà a disposizione un proprio stand e tutte le informazioni sulla tematica, con possibilità di effettuare test in loco.

Cosa si mangia al Sud Sound Food?

Ma precisamente cosa troveremo di buono da mangiare? Le proposte sono eccellenti e capaci di coniugare la tipicità casertana, anche con altri sapori. Vediamo il menù dei vari locali che vi parteciperanno:

Baguette Pistacchio – Crescia Sfoglia di Urbino; Dal locale Ginger Bakery & Wines, gestito da persone dedite al duro lavoro e sacrificio. Ragazzi della porta accanto, portatori di qualità e semplicità, pronti ad allietare con le loro squisite baguette. Con i loro ingredienti “segreti”, proporranno anche due baguette speciali: Baguette Urbe, e Baguette Ginger.

21462497 1465606790183303 6245928100216220850 N

Salsiccia’s Burger – Verdure Grigliate; dal locale Bistrart ‘Brasserie&WineBar’, new entry di questa edizione. Un menù che offre un’alternativa classica della tradizione campana nel percorso culinario offerto dall’iniziativa: Il panino con la salsiccia nostrana, provola affumicata e contorno a scelta tra verdure grigliate, melanzane a funghetto, insalata, pomodoro e friarielli.

Mozzarella – Piadina – Bocconcini fritti; Dall’Antico Demanio Caseificio. Il loro menù ripercorre la grande tradizione campana con il “Cuoppo di mozzarelline fritte“, il Piatto di Mozzarella e Salumi e conclude invadendo l’Emilia Romagna con la Piadina con prosciutto crudo e mozzarella.

Come Riconoscere Mozarella Bufala

Il Rusticone – Schiacciata rivisitata – I ricordi della Nonna; Da Dodici Gradi Winehouse in collaborazione con Sabatino Cillo Master Gusto. Si tratta di un Rusticone di cereali e segale, poi ancora una Schiacciata rivisitata con wurstel di maialino casertano, radicchio pomodoro e scamorza ed, infine, i ricordi della Nonna, ovvero un bel cuzztiell’ e’ pan & trippa con Patate.

Baccalà fritto – Pasta fagioli e Baccalà – Cuoppo all’Italiana; Dalla Locanda del Baccalà Osteria Marcianise, di Antonio Peluso. Il baccalà è un pezzo indelebile della nostra tradizione e non poteva mancare nel percorso culinario di Sud Sound Food.

Baccala Fritto

Bocconcini di baccalà fritto

Ed infine…

Noodles con Gamberetti – Ravioli Giapponesi – Sfogliatelle al Ragù – Sfogliatelle Pesto e Noci; Dal locale Cafeina Eat Restaurant di Antonio Letizia, Riccardo Letizia e Francesco Paolella. Ideatori dell’evento insieme a Urbe Marcianise e Ginger, propongono un’interessante variante al menù tipico. «Quest’anno il nostro mood si ispira all’oriente con una fusione di piatti che collegano la nostra tradizione campana a quella orientale: Noodles con gamberetti di fiume, germogli di soia pisellini novelli e pomodorini gialli; ravioli di carne giapponesi (Gyoza) accompagnati da pomodorini appassiti al forno del piennolo e scaglie di pecorino stagionato di Marcianise. Infine, le nostre mitiche sfogliatelle al ragù napoletano e pesto e Noci».
Immancabili, ovviamente, pollo fritto, pizze fritte, sfogliatelle e polacche!

Istantanea del Sud Sound Food Festival

E per finire… birra e musica!

Non solo cibo, ovviamente. Troveremo stand attrezzati per gustare una squisita birra artigianale campana, direttamente dal Birrificio Lievito & Nuvole. Ben tre banconi spillatura forniranno birre chiare, dal gusto più delicato, e birre doppio malto dal gusto più intenso e forte. Per gli eventi musicali, il programma è altrettanto interessante.

Birra Artigianale

Venerdì 22,  dalle ore 21, nel segno delle tradizioni e della cultura popolare campana, vi sarà lo spettacolo dei Siparium Compagnia, dal palco in Via Marchesiello. A seguire immediatamente dopo, vi aspettano gli anni Venti, con lo swing dai balconi sempre di Via Marchesiello e Via Mundo. Per entrare poi nel cuore pulsante dell’evento, vi sarà lo spettacolo dei Bevitori Longevi. Un gruppo di scalmanati ragazzi, allegri nostalgici, che rivisiteranno alcune le storie raccontate/cantate dei più grandi cantautori vissuti e ancora viventi, ri-arrangiandole nel modo più allegro e armonico.

13532865 1050954054988147 3050630272396049381 N

Esibizione dei Bevitori Logevi durante il Sud Sound Food della scorsa edizione. Credits Francesco Letizia Photographer.

Sabato 23, invece vi sarà lo spettacolo in filodiffusione della vocalista Katia Armanno, seguita poi dal gruppo dei Moon Flowers, dai suoni Rock & Dance Acustico, che dal lontano 1996 è apprezzato per il carisma e grinta che trasmesso sul palco.
Un Sud Sound Food al quale non manca assolutamente nulla, e che ha trovato positivi riscontri da parte dell’amministrazione comunale, disponibile ad accogliere le richieste dei giovani organizzatori, con entusiasmo e fierezza.
E con lo stesso entusiasmo v’invitiamo ad abbandonare il sogno (o utopia) della prova costume. Un bella pizza fritta, musica e tanta buona birra, sono sinonimi di felicità! Buon Sud Sound Food!

Giulia Gelsomino

Autore: Giulia Gelsomino

Inseguitrice poco atletica di chimere, laureata in Giurisprudenza, leggo il mondo e scrivo baggianate per passione, mangio cioccolata e ingurgito serie tv. Nei miei rari contatti con la realtà, scatto foto e racconto della Caserta che amo.
In attesa di accalappiare la chimera giusta, sia chiaro.

Sud Sound Food: tradizione che vince non si cambia ultima modifica: 2018-06-22T16:28:30+00:00 da Giulia Gelsomino

Commenti

To Top