EVENTI MUSEI

Un San Valentino alla corte borbonica: l’iniziativa della Reggia di Caserta

San valentino - Fiori

Manca meno di una settimana all’evento più amato (ma spesso anche odiato) da tutte le coppie felici. Stiamo parlando di San Valentino, la festa degli innamorati e dei ristoratori. Molteplici gli eventi e le iniziative in programma nelle tante attività commerciali della provincia. Ma se alla classica cena a lume di candela volessimo optare per un qualcosa di diverso, la Reggia di Caserta ha organizzato una valida alternativa che potrebbe far a caso nostro.

Un San Valentino dal sapore borbonico

Un San Valentino all’insegna della cultura e dell’arte ci aspetta nella residenza reale più grande al mondo. Il 14 febbraio, infatti, la Reggia di Caserta darà modo a tutte le coppiette felici (ma anche meno felici, perché no?) di acquistare due biglietti al costo di uno. Se il prezzo del ticket di ingresso in passato ha rappresentato un ostacolo per la nostra visita, venerdì prossimo potrebbe essere il giorno giusto per scoprire le meraviglie borboniche. Con un solo ticket (14 euro) potremo visitare l’intero complesso vanvitelliano in compagnia della nostra dolce metà. Dagli appartamenti reali, caratterizzati da molteplici gioielli artistici e curiose invenzioni, fino all’immenso parco reale, con le sue fontane, boschi e piccoli castelli. Previsto inoltre l’ingresso al giardino inglese, piccolo (mica tanto…) paradiso terrestre con migliaia di specie di piante e fiori da ogni parte del mondo.

Appuntamento da non perdere

Per usufruire dell’offerta, tuttavia, non basterà recarsi stesso il 14 febbraio in biglietteria. Occorrerà prenotarsi sul sito dedicato (cliccando qui) e presentare poi la prenotazione all’ingresso il giorno della visita.
Oltre ai classici percorsi sono in programma diversi eventi a tema all’interno del monumento simbolo della nostra città. Simbolo di questa giornata è l’affresco L’incontro di Bacco e Arianna, opera firmata Antonio De Dominicis che si può ammirare nella Sala d’Autunno (sì, le sale reali hanno i nomi delle stagioni).
Romantica la storia che si cela dietro l’affresco. Secondo la leggenda, Arianna – dopo aver tratto in salvo Teseo – venne abbandonata da quest’ultimo sull’isola di Nasso. Qui ella si confidò con le Ninfe, che a loro volta le diedero notizia di una nave appena attraccata. Tra i presenti sull’imbarcazione c’era Dionisio. Il dio subito si innamorò della giovane Arianna, tanto da firmare una costellazione in cielo a lei dedicata.

San valentino - Incontro Tra Bacco E Arianna
Incontro tra Bacco e Arianna

L’offerta per San Valentino non ha una scadenza precisa, ma visti i tanti record di presenze raggiunti di recente dalla Reggia di Caserta, il nostro consiglio è di effettuare la prenotazione quanto prima. Basti pensare che solo durante le feste natalizie sono stati registrati oltre 43mila ingressi. Questo nonostante il calo che ha caratterizzato quasi tutti i principali musei italiani nel corso del 2019. Nell’ultimo anno la Reggia ha visto infatti circa 730mila visitatori, quasi il 15% in meno rispetto al 2018 (quando furono 845mila). Quest’anno, tuttavia, sembra esser cominciato con il verso giusto, come dimostrano gli oltre 11mila ingressi registrati in domenica 2 febbraio in occasione dell’iniziativa Io vado al museo. Tanto da obbligare gli addetti ai lavori a sospendere, verso l’ora di pranzo, la vendita dei biglietti per evitare un sovraffollamento del complesso.

Gabriele Roberti

Autore: Gabriele Roberti

Affascinato da sempre dal Lato Oscuro della Forza, abbandona in tenera età l’idea di diventare un Sith. Da quel momento ha iniziato a dedicarsi ad altro: gli studi, il lavoro, le ragazze e i tornei a Fifa. Dopo la laurea in lettere ha iniziato a scrivere senza sosta, arrivando a vedersi pubblicato su vari siti e blog come italiani.it. Sogna un viaggio in estremo oriente, e di provare almeno una volta tutte le cucine del pianeta. In attesa ovviamente di una chiamata da Lord Fener…
Un San Valentino alla corte borbonica: l’iniziativa della Reggia di Caserta ultima modifica: 2020-02-12T09:43:42+01:00 da Gabriele Roberti

Commenti

To Top