I CASERTANI RACCONTANO CASERTA

itCaserta

CASERTA NEI SECOLI CURIOSITÀ NATURA

Il Cavallo Persano: la purezza di un Re a quattro zampe!

Cavallo Dolce

Fiero e forte, il cavallo è sicuramente uno degli animali più iconici e meravigliosi del Regno animale. Con il suo incedere elegante e il suo sguardo dolcissimo è capace di conquistare anche i cuori più freddi, dimostrando di essere persino un compagno di giochi per i più piccoli. Al di là però della palese bellezza di questo quadrupede, ci sono molte altre qualità che lo contraddistinguono. Nel corso dei secoli sono state miscelate diverse razze, tra cui una particolarmente degna di nota: il cavallo Persano, il fiore all’occhiello dei Borbone!

Il cavallo Persano e le sue origini… nobiliari

Qualche tempo fa, Ronald Duncan scriveva sui cavalli: Dove può l’uomo nel mondo intero trovare nobiltà senza orgoglio, amicizia senza invidia, bellezza senza vanità? Qui, dove la grazia è intrecciata di muscoli, e la forza è costretta dalla gentilezza. Egli serve senza servilismo, combatte senza inimicizie. Non c’è niente la mondo di più potente, niente di meno violento, niente di più veloce, niente di più paziente. Quant’è vero! In quel corpo così scultoreo alberga un animo sincero e volenteroso. Chiunque abbia avuto a che fare con un cavallo, sa che basta guardarlo nei suoi profondi occhi scuri per sentirsi in pace. La sacralità di questo animale è innegabile, così come anche il senso di libertà che infonde quando lo si vede correre nelle praterie.

Carlo Di Borbone
Carlo di Borbone in sella al suo cavallo Persano

Oggi vi parleremo del cavallo Persano, una specie con un’origine decisamente aristocratica. Correva l’anno 1742, e il Re Carlo III di Borbone stava incrociando razze equine nella Tenuta di Persano, in provincia di Salerno. Il Persano nacque infatti con un po’ di sangue napoletano, siciliano, calabrese e pugliese, associato a quello degli stalloni orientali. Per oltre un secolo questa razza è stata la più prestigiosa d’Italia, fino al 1874, quando il decreto Ricotti la soppresse ufficilamente. In questo modo, tutti i cavalli vennero venduti in poco tempo. Questa mozione, voluta dai Savoia, doveva estinguere le tracce dei Borbone nel Regno delle due Sicilie, poiché il Persano era diventato il loro simbolo. Nel 1900, tuttavia, questi esemplari vennero ripristinati grazie ad un nuovo decreto emesso dal Ministro della Guerra dell’epoca.

Il passato che ritorna: una nuova piccola di Persano a Carditello

Le caratteristiche estetiche di questa razza sono molto specifiche: il cavallo Persano ha una testa allungata e un collo lungo, effigie dei suoi natali raffinati. La spalla è giustamente inclinata, il garrese è molto evidente e la linea dorso-lombare è corta. La sua groppa è inclinata e corta, mentre il petto è ampio ed il torace è profondo. Gli arti sono regolari, decisamente esili, e le articolazioni risultano regolari. Ha un’andatura particolarmente elegante, che lo contraddistingue e che rende impossibile il non riuscire ad identificarlo. A febbraio di quest’anno, inoltre, l’uomo e la natura hanno cooperato ancora una volta per realizzare il miracolo della vita: nel Real Sito di Carditello è nata una femmina di Persano originale al 100%! La piccola Ionia, una puledra che discende dalla Razza Governativa di Persano, ha battezzato una nuova generazione di questa razza.

Persano
Esemplare di cavallo Persano

Erano infatti più di 100 anni che un Persano non vedeva la luce in questi luoghi, che un tempo ne erano pieni. Una variante così preziosa non poteva essere dimenticata tanto facilmente, e la nascita di Ionia è la prova che questi esemplari meritano di essere ancora allevati. La nuova arrivata è l’esito di un progetto voluto dal principe Alduino di Ventimiglia di Monteforte, proprietario dell’ultimo nucleo di cavalli con sangue Persano puro, e il Real Sito di Carditello. Questo ha infatti accolto (e accoglierà) i futuri cavalli Persano, che saranno accuratamente selezionati per poter pascolare felici nella dimora che fu dei Borbone più di duecento anni orsono. Che altro aggiungere se non che la Natura della nostra amata terra, accompagnata dalla sapiente mano dell’uomo, ha saputo dare seguito ad una perfezione che non appartiene a questo mondo…o quasi!

Marcella Calascibetta

Autore: Marcella Calascibetta

Scrivo dall’età di sedici anni, e (per fortuna) non ho mai smesso. Sono laureata con orgoglio alla Federico II di Napoli, città che amo e che mi diede i natali. Con mia grande gioia, ho avuto la possibilità di veder pubblicato il mio primo romanzo, dopo tanti anni che era rimasto segregato in un cassetto. Una frase che mi rispecchia? I sogni migliori si fanno da svegli!
Il Cavallo Persano: la purezza di un Re a quattro zampe! ultima modifica: 2019-12-12T11:30:29+01:00 da Marcella Calascibetta

Commenti

To Top